Warning: Declaration of GW_GoPricing_Plugin_Installer_Skin::feedback($string) should be compatible with WP_Upgrader_Skin::feedback($string, ...$args) in /home/pronat49/public_html/wp-content/plugins/go_pricing/includes/core/class_plugin_installer_skin.php on line 0

Warning: session_start(): Cannot start session when headers already sent in /home/pronat49/public_html/wp-content/plugins/woo-piva-codice-fiscale-e-fattura-pdf-per-italia-pro/dot4all-wc-cf-piva.php on line 18

Warning: session_start(): Cannot start session when headers already sent in /home/pronat49/public_html/wp-content/themes/parallelus-vellum/extensions/contact-fields/inc/functions.php on line 3
LATTE SI O LATTE NO? LA RISPOSTA È DENTRO DI TE - Pronat Bars

LATTE SI O LATTE NO? LA RISPOSTA È DENTRO DI TE

Il latte fa bene oppure no?

E’ vero che fa bene alle ossa perché contiene calcio?

E’ vero che è indispensabile per la crescita dei bambini ecc ecc?

Siamo bombardati da informazioni controverse, c’è chi beve latte tutti i giorni da 50 anni e sta benissimo, chi solo a sentirne l’odore deve correre in bagno.

Chi lo addita come veleno e chi lo beve pacificamente a litri.

Ciò che le statistiche ci dicono è che il 50% della popolazione italiana è intollerante al lattosio che significa che gli da problemi di digestione, ad alcuni provoca dissenteria, eczemi, ecc, ecc.

Altri dicono addirittura che le intolleranze stesse non esistono.

Che confusione!Quindi devi bere latte o no?

Non sta certo a me dirtelo.

Proprio per questo ti invito ad informarti e approfondire ci sono alcuni testi che ho letto io stessa che ti indico alla fine dell’articolo* che danno alcune indicazioni in merito e spiegano per esempio perché il calcio presente nel latte non venga in verità assimilato dal corpo. E che puoi leggere con spirito critico, che non significa l’abilità di criticare, per questa in Italia siamo campioni del mondo indiscussi, ma sull’abilità di leggere un’informazione con curiosità, facendo a te stesso domande (o alla fonte quando possibile), cercare approfondimenti su ciò che non conosci, che giungano da fonti accreditate.

Oltre alle informazioni che puoi trovare chi può dirti se bere o no latte o se mangiare o no quel determinato alimento?

Il tuo corpo.

Solo però se sei in buoni rapporti con lui. Cosa significa?

Come col tuo migliore amico, resta tale se te ne prendi cura, se lo chiami, se gli dedichi del tempo, lo ascolti, ci ridi e scherzi ecc.

Avere un buon rapporto col tuo corpo è la stessa cosa: te ne prendi cura? Se l’unica cosa che fai è metterti la crema prima di andare a letto il vostro rapporto è molto migliorabile. Così come se lo riempi di qualsiasi cosa ti capiti a tiro senza pensare a cosa poi accade al suo interno e così come se non lo muovi mai!

Avere un buon rapporto col proprio corpo significa che sia abbastanza pulito, disintossicato se preferisci da sentire i segnali che ti manda quando mangi qualcosa che non vuole e che non gli fa bene, e che non è per tutti la stessa cosa essendo il tuo corpo diverso dal mio e da quello del tuo migliore amico e così via.

Un’altra cosa indispensabile per avere un buon rapporto col tuo corpo è muoverlo!

Osserva un bambino di uno o due anni, va naturalmente in posizione di squat, è elastico, si arrampica ovunque ecc, perché non considerarlo naturale anche a 30, 40, 60 anni? Certo che se per anni lo abbiamo forzatamente tenuto fermo (per non dire infermo) ci servirà tornare a muoverlo in modo graduale e con costanza.

Immagina che il tuo corpo sia l’amore della tua vita: coccolalo, prenditene cura, fallo godere.. in tutti i sensi possibili! 😉

Ora che hai letto dimmi… come definisci il rapporto col tuo corpo?

Siete estranei, tiepidi conoscenti, migliori amici o anime gemelle?

Se la risposta che ti sei dato non ti soddisfa ti dico come puoi raggiungere un buon livello di consapevolezza del tuo corpo e tornare ad essere amici, per iniziare, l’obiettivo finale è anime gemelle o amanti appassionati se preferite 🙂

Il primo passo è disintossicare (che fra l’altro dopo le festività ci sta proprio a pennello). Per farlo ti sfido a sperimentare un periodo di almeno 10 giorni (meglio se un mese) in cui elimini totalmente dalla tua dieta alimentare questi elementi:

sale

zucchero bianco (meglio se anche quello grezzo)

farina bianca

latte

considera che vanno eliminati tutti gli alimenti che contengono questi ingredienti ovviamente perciò stai attento e leggi questo articolo se non l’hai già fatto 🙂

Accetti la sfida?

Ma non è finita, troppo facile… per tornare ad avere un dialogo col tuo corpo (dico tornare perché è una cosa innata: hai presente i bambini piccoli che mangiano quando ne hanno voglia, un giorno di più uno di meno, si regolano insomma in modo naturale? Ecco questa è una caratteristica che abbiamo tutti ma che spesso perdiamo per strada perché ci inquiniamo il corpo e ancor di più e pensieri!) durante questi 10 giorni dovrei anche muovere il tuo corpo.

Se sei sedentario e non fai assolutamente nulla o se fai attività una volta sì e 10 no ti invito a fare una passeggiata di mezz’ora a passo veloce ogni giorno. I più temerari possono aggiungere anche 3 serie da 10 di piegamenti sulle braccia (se non sapete come si fanno scrivetemi che vi mando un video)

Se già sei seguito da un personal trainer ed hai un programma di allenamento chiedigli almeno una cosa che puoi fare in aggiunta a ciò che già fai per migliorare ulteriormente (per gli invasati potrebbe anche essere un giorno di riposo… a volte less is more 😉 )

Durante il periodo di disintossicazione puoi contare anche sulla ProNat ‘La Gialla’ che non contiene nulla di quanto sopra.

*The China Study di Colin Campbell

*L’alimentazione anticancro di Beliveau Richard e Denis Gingras

*Mangiar sano e naturale di Michele Riefoli (non letto personalmente)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *